dicembre: 2017
L M M G V S D
« Gen    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARTISTA DEL MOMENTO:

Link to Guido Guidi

Guido Guidi

Guidi Guidi Guidi_cavalleria_olio-su-tavola_50x70 Guidi

Antonio Sbrana

Antonio Sbrana nato nel 1934, visse e lavorò prevalentemente in Maremma. Diplomato all’Accademia di Belle Arti, fu anche storico dell’Arte e fondatore del Gruppo Toscana Arte G. Macchi e fece parte dell’Accademia Tiberina di Roma e dell’Accademia del Fiorino di Firenze.
A. Sbrana Serata in Maremma sulla costa, ultime luciAlle spalle dell’artista si colloca certamente un lungo periodo di apprendistato, come dimostrano: la dominanza della tecnica, l’uso calibrato dei colori, la sapienza nei passaggi tonali, il sicuro impianto spaziale ed un’abilità di fondo riscontrabile in quasi tutti i suoi dipinti.
Lungo il corso della sua carriera tenne numerose mostre personali nelle maggiori città italiane e partecipò alle più importanti rassegne artistiche nazionali ottenendo premi e riconoscimenti. Tra questi vale la pena ricordare: il Premio Città di Capannori, il Premio Città di Messina, il Premio Città di Viareggio, la 1° Biennale di San Leo, il 1° Premio Vallechiara Pisa, il 3° Concorso Cavalieri del Tau Altopascio, l’8° Concorso Città Eterna Roma e la 2° Rassegna d’Arte Barbarasco di Tresana, i quali ci permettono di constatare l’interesse di pubblico e critica nei confronti dell’artista.
Le sue opere si trovano oggi nelle più importanti collezioni italiane ed estere.

A. Sbrana Casolari toscani                 A. Sbrana Case antiche a Bolgheri

Il principale punto di riferimento per le opere di Antonio Sbrana è senza dubbio la campagna toscana, nella quale egli vive ed opera, studiandola con assoluto rigore, alla A. Sbrana Composizionericerca di un paesaggio che sia in grado di essere espressivo. Egli costruisce le sue figure attraverso l’utilizzo di un disegno sapiente, in linea con la tradizione pittorica fattoriana, ed attraverso accostamenti cromatici naturali e calibrati. I soggetti ricorrenti sono: paesaggi, marine e nature morte, indagate con estrema cura da parte dell’artista, per il quale il contatto visivo diretto è fondamentale ed irrinunciabile. Partendo dalla visione del dato naturale, egli crea paesaggi ed atmosfere dal carattere evocativo, luoghi in grado di trasmettere sensazioni di pace, raccoglimento, quasi sospesi carichi di quella tanto ricercata espressività.
Partendo indubbiamente dalla lezione dei grandi maestri toscani, in particolare Macchiaioli, rintracciabile ancora A. SbranaTramonto sul maresoprattutto nella sua pennellata, egli ha saputo sviluppare un percorso autonomo e riconoscibile. La natura rimane lungo tutta la sua carriera primaria fonte di ispirazione, dalla carica poetica. La ricerca continua del dialogo profondo con la natura è costante in Sbrana, il quale sceglie sempre luoghi appartati, sereni e poetici, spinto da un moto interiore, che lo porta a coglierne i molteplici aspetti, come la mutazione degli effetti di luce nei repentini cambiamenti atmosferici. Attraverso soggetti essenziali, pervasi di quella serena quotidianità, Sbrana è in grado di trasmettere tutta la potenza di una natura, costruita attraverso rapide pennelleate e delicati accostamenti cromatici, nella quale ricorrono atmosfere terse e cariche di sentimento.

PDF Free    Invia l'articolo in formato PDF