ottobre: 2011
L M M G V S D
    Nov »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

ARTISTA DEL MOMENTO:

Link to Guido Guidi

Guido Guidi

Guidi_cavalleria_olio-su-tavola_50x70 Guidi Guidi Guidi

Mostra: Genio dei Macchaioli a Viareggio

G. Fattori, La scolarina

G. Fattori, La scolarina

Fino al 13 novembre 2011, il Centro Matteucci per l’Arte Moderna di Viareggio ospita la mostra “Genio dei Macchiaioli. Mario Borgiotti: occhio da conoscitore, animo da collezionista“.
La mostra propone circa un sessantina di dipinti, i quali sono tra i maggiori capolavori reperiti dal collezionista Mario Borgiotti nell’arco di una vita e confluite, oggi, nelle maggiori raccolte italiane. Esse sono testimonianza del suo finissimo gusto e del suo “temutissimo” occhio critico. Il progetto espositivo si propone privilegiare, nella presentazione al pubblico, i quadri più significativi, senza tralasciare quelli meno noti o non più visibili da tempo, tentando di ricostruire le fasi più salienti della’avventura di Borgiotti, scandita da pubblicazioni esemplari.
Un vasto compendio bibliografico, dunque, accompagnato da un apparato iconografico preziosissimo, di indiscutibile valore storico-documentario, utilissimo al fine di approfondire lo studio sulla pittura italiana della seconda metà dell’Ottocento.

A. Cecioni, La giovane pianista

A. Cecioni, La giovane pianista

Per maggiori informazioni su: mostra, orari e prezzi, consultare il sito del Centro Matteucci per l’Arte Moderna.

Mario Borgiotti, nato a Livorno nel 1906, fu un vero è proprio punto di riferimento ai fini della conoscenza e valorizzazione della pittura toscana di radice macchiaiola. Il suo interesse si è rivolto, soprattutto, verso i grandi nomi che hanno reso celebre il linguaggio stilistico di questa corrente, arricchendolo con il proprio e personale linguaggio artistico.
Nonostante la sua formazione autodidatta, Borgiotti seppe sviluppare un acuto senso per i valori pittorici nella loro essenza, che gli permisero di distinguere, con un solo sguardo, un capolavoro da un’opera mediocre.

 

PDF Download    Invia l'articolo in formato PDF   

Leave a Reply